Cnel, codice unico per tributi

Un Codice unico per l’accertamento dei tributi, la revisione delle sanzioni amministrative e la riforma del processo tributario. A proporlo è il Cnel che, ad oltre 40 anni dalla riforma del diritto tributario del 1971, ha presentato a governo e Parlamento una proposta di legge per la razionalizzazione di quello che appare ”un complesso variegato e disomogeneo di disposizioni sparse in molteplici testi normativi”.

Il Cnel critica soprattutto ”la frammentariera”’ che ”ostacola fortemente (e a volte irrimediabilmente) l’elaborazione di principi unitari, l’individuazione di soluzioni per i casi non espressamente disciplinati, la comprensione delle norme e, piu’ in generale, la certezza del diritto”. Secondo il consiglio ”ne risultano pregiudicati tanto gli interessi del contribuente che dell’amministrazione finanziaria.

Tags