Maxi evasione internazionale

Un’evasione fiscale da quasi due milioni di euro è stata contestata dalla Guardia di finanza a una società con sede in Germania e in Italia, che gestisce un grande impianto fotovoltaico a Ragusa. L’accertamento si è svolto con controlli incrociati presso società estere fornitrici di servizi all’azienda italo-tedesca.

É emerso che l’amministratore di quest’ultima era lo stesso di una società croata che ha emesso false fatture a carico dell’impresa energetica. Si sono così scoperte, attraverso complesse verifiche di operazioni estero su estero, un’evasione di 1.900.000 euro di imponibile ai fini delle imposte sui redditi e dell’Irap, e violazioni Iva per 380.000 euro. Due cittadini tedeschi sono stati denunciati e saranno sottoposti a unm sequestro per equivalente di 400.000 euro a garanzia del credito erariale.

Tags