Svizzera-Italia, trattative ferme

”Eravamo arrivati quasi alla fine dei negoziati fiscali con l’Italia quando sfortunatamente le difficolta’ delle autorita’ nel trovare le soluzioni per il futuro governo hanno cominciato a pesare dal lato italiano e adesso aspettiamo una stabilizzazione”. Lo ha detto Didier Burkhalter, ministro degli Esteri svizzero, oggi a Strasburgo per intervenire alla sessione plenaria dell’assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa. Il ministro ha risposto a una domanda postagli da Renato Farina, membro dell’uscente delegazione italiana, sullo stato delle trattative per l’individuazione e la tassazione dei capitali italiani esportati illecitamente nelle banche svizzere. ”Noi non abbiamo veramente posto delle condizioni” ha detto il ministro, ”abbiamo fatto una lista di punti sui quali era necessario discutere e trovare delle soluzioni”. Il ministro ha spiegato che la trattativa riguarda sei capitoli, su punti problematici per l’Italia o per la Svizzera, su cui deve essere trovato un pacchetto di soluzioni condivise. Il negoziato era quasi alla fine, dice Burkhalter, ma l’incertezza sul governo in Italia ha per ora bloccato tutto.

Tags