Assolto per crisi, rimane il debito

tribunaleNei giorni scorsi un imprenditore è stato assolto dal Gup di Milano per non aver versato 180 mila euro di Iva a causa della crisi.

Sul caso la portavoce dell’Agenzia delle Entrate, Antonella Gorret, ospite a “Domenica in”, ha chiarito che la denuncia all’autorià giudiziaria, per i reati di cui i funzionari del fisco vengono a conoscenza nell’esercizio e a causa del loro lavoro, è obbligatoria (per esempio, mancato versamento dell’Iva superiore a 50mila euro), ”altrimenti commettiamo noi stessi il reato di omessa denuncia”, ha spiegato.

La portavoce ha poi sottolineato che ”il giudizio penale e quello tributario sono autonomi e indipendenti: essere assolti dal punto di vista penale perchè c’è la crisi, non significa non dover più versare le somme all’Erario, a meno che non lo stabilisca la Legge. L’Agenzia delle Entrate – ha concluso la Gorret – non può cancellare il debito tributario perchè ci sarebbe danno erariale”.

Tags