Egitto, Morsi respinge ultimatum

Il presidente egiziano Mohammed Morsi ha respinto l’ultimatum di 48 ore rivolto dall’esercito alle forze politiche per superare la crisi, affermando la sua intenzione di proseguire con i suoi piani per la riconciliazione nazionale. In un comunicato la presidenza egiziana ha affermato che la posizione dell’esercito rischia solo di creare confusione nel Paese. Morsi ha quindi contestato ”qualsiasi dichiarazione che possa aumentare le divisioni” nella societa’ e ”minacciare la pace sociale” nel Paese.

Tags