Europa incerta, a Milano ancora focus sulle banche

TET0153407.jpgRegna l’incertezza sulle Borse europee, complice la chiusura in lieve ribasso di Wall Street che ieri non ha beneficiato del buon dato sulla fiducia dei consumatori redatto mensilmente dal Conference Board (l’indice e’ balzato a 101,1 punti, dai 96,7 punti di luglio). In più non ha convinto l’andamento della produzione industriale di luglio, che è rimasta al palo rispetto al mese precedente, dopo il balzo del 2,3% registrato a giugno. Oggi gli investitori attendono le statistiche europee sull’inflazione di agosto e sull’occupazione di luglio, nonché le cifre americane sul mercato del lavoro stimate da ADP, in vista del dato ufficiale sull’occupazione che verrà diffuso venerdì. Milano e Parigi tentano di imboccare la strada del rialzo, mentre Francoforte rimane debole, risentendo ancora del dato deludente sull’inflazione reso noto ieri (invariata inflazione ad agosto su luglio, +0,4% su base annua). A Piazza Affari le banche rimangono sotto la lente, dopo la buona performance della vigilia.

Fonte: Il Sole 24 Ore