Multa da 58 mln a banca Wegelin

La più antica banca svizzera, Wegelin & Co., è stata condannata dalle autorità americane a pagare 57,8 milioni di dollari per avere favorito l’evasione fiscale di centinaia di suoi clienti americani.

La multa si aggiunge ai 16 milioni di dollari che l’istituto elvetico si è già visto sequestrare dal fisco americano in una filiale UBS nel Connecticut.

Si tratta della prima condanna di una banca straniera negli Stati Uniti per violazione delle normative fiscali, hanno sottolineato a Manhattan il procuratore di New York, Preet Bharara.

Due mesi fa la banca si era dichiarata colpevole di aver aiutato i propri clienti a nascondere più di 1,2 miliardi al fisco degli Stati Uniti. A seguito di questa crisi la banca privata, fondata nel 1741, ha annunciato la chiusura delle proprie attività.

Questa voce è stata pubblicata in World News. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.