Piazza Affari riapre la settimana dopo Pasqua in punta di piedi

o.370186Timido segno più per Piazza Affari nei primi scambi della settimana che segue le festività pasquali, anche se poi il mercato perde smalto, riportandosi sotto la parità, di fronte ad un panorama europeo piuttosto variegato. Le borse continentali hanno infatti aperto contrastate, nella settimana che precede le elezioni in Francia e dopo l’esito del referendum costituzionale in Turchia. Pesano le incertezze per le tensioni geopolitiche, dopo le ripetute minacce del leader della della Corea del Nord all’ingerenza USA. Lieve aumento per l’Euro / Dollaro USA, che mostra un rialzo dello 0,31%. Sulla parità lo spread, che rimane a quota 211 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona al 2,29%. Tra le principali Borse europee resistente Francoforte, che segna un piccolo aumento dello 0,31%, sostanzialmente debole Londra, che registra una flessione dello 0,54%, andamento cauto per Parigi, che mostra una performance pari a +0,01%. A Milano, il FTSE MIB è pressoché stabile sui 19.762 punti. In cima alla classifica dei titoli più importanti di Milano, troviamo alcune banche, come Unicredit (+1,40%) e Banca Mediolanum (+0,81%). Bene anche il lusso, con Moncler che guadagna lo 0,84% e Ferragamo lo 0,76%, in scia ai risultati della big francese LVMH. Ben posizionata Ferrari (+0,54%), grazie alla vittoria di Vettel al Gran Premio del Bahrain. Le più forti vendite si manifestano sul comparto oil, con Tenaris che cede l’1,79% e Saipem che mostra un forte ribasso dell’1,08%. Calo deciso per Mediaset, che segna un -1,21%. Si muove sotto la parità CNH Industrial, evidenziando un decremento dello 0,75%. Fra le migliori MidCap si segnala la Juventus Fc (+6,51%), dopo l’ennesima vittoria in campionato con il Pescara, e Fincantieri (+2,49%), che ha annunciato una nuova commessa con Viking Ocean Cruise.

Fonte: Teleborsa