Russia lascia i paradisi fiscali

RussiaLe aziende russe stanno lasciando i paradisi fiscali. Il graduale ritorno sotto la giurisdizione della Russia e’ stato annunciato da “Rusal”, “RusHydro”, “KamAz”, MTS e da varie altre grandi societa’ russe. Gli imprenditori stanno reagendo alle dichiarazioni di Vladimir Putin che ha lanciato una politica mirante a de-offshorizzare l’economia.

Il ritorno in Russia e’ iniziato dopo il messaggio di Vladimir Putin all’Assemblea Federale, quando il presidente ha dichiarato che la politica di “de-offshorizzazione” dell’economia deve essere rafforzata. Il presidente ha proposto in particolare di privare le societa’ che lavorano in Russia ma sono registrate all’estero, della possibilita’ di ricevere gli aiuti statali, di lavorare su commesse dello Stato e di attingere ai crediti statali. Gli esperti concordano: chi non vuole fare versamenti al bilancio dello Stato non puo’ contare su benefici.
(Fonte La Voce della Russia)                                         TASSE IN RUSSIA

Questa voce è stata pubblicata in Fisco dal Mondo, Mondo Focus, Paradisi fiscali, World News. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.