Sparite 260 imprese del terziario ogni giorno

index«Sono sempre più numerose le imprese del terziario di mercato che cessano l’attività rispetto alle nuove iscrizioni. Nei primi dieci mesi del 2014, infatti, il saldo tra aperture e chiusure è negativo di quasi 78mila unità e in leggero aumento rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso (-76.489). Saldi negativi e in peggioramento si rilevano anche nei singoli comparti – commercio al dettaglio alimentare e non alimentare (-25.600), alloggio e ristorazione (-13.759), altre attività di servizi (-26.272) – con l’unica eccezione del commercio ambulante che rispetto al 2013 registra una crescita del numero di imprese presentando un saldo positivo tra iscrizioni e cessazioni pari ad oltre 1.600 unità.

Fonte:IlSole24Ore

Questa voce è stata pubblicata in Italia News e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.