Fitoussi, no aumento delle tasse

‘La ripresa nell’area dell’euro e in Italia arriverà non prima della fine del 2014”. Ad affermarloè Jean-Paul Fitoussi, professore emerito all’Institut des Etudes politiques de Paris (Iep) e all’Università Luiss di Roma. La ripresa nell’area dell’euro ”alla fine arriverà nonostante le politiche di austerity e non grazie alle politiche decise a livello europeo che l’hanno solo ritardata”.

In questa fase, sostiene ancora Fitoussi, aumentare le imposte è controproducente. ”Non è il momento di aumentare le tasse. I redditi, al netto delle imposte – rileva infatti l’economista francese – sono scesi un po’ ovunque in Europa, e questo ha contribuito a far proseguire la crisi. Quella di aumentare le imposte o di ridurre gli investimenti pubblici non è una buona politica. Oltre che procedere ad una spending review, che richiede tempo, bisogna fare tutto il possibile per rilanciare gli investimenti”.

Il vero problema, spiega l’economista francese, ”lo sappiamo bene, è un problema di governance europea. Contro ogni logica abbiamo attuato per far fronte alla crisi la ricetta sbagliata costringendo i paesi ad adottare misure di austerity che non hanno fatto altro che ritardare la ripresa”.

Questa voce è stata pubblicata in Fisco dal Mondo. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.