Francia, minori entrate per 5,5 mld

cazaneuveIl ministro del bilancio francese Bernard Cazeneuve ha rivelato che ci sarà una diminuzione delle entrate in Francia quest’anno di circa 5,5 miliardi di euro, rispetto alle previsioni di bilancio.

In un’intervista, il ministro del bilancio Cazeneuve ha spiegato che il deficit per il 2013 è dovuto al clima economico deludente della Francia. Il governo prevede attualmente minori entrate dall’Iva per circa un miliardo e di 4 miliardi dall’imposta sulle società che risente in maniera più sensibile rispetto della congiuntura economica sfavorevole.

Più contenute le minori entrate dall’imposta sui redditi che si dovrebbe aggirare intorno ai 500 milioni. Il ministro ha insistito sul fatto che dovranno comunque soddisfatti gli obiettivi di bilancio per il 2013, chiarendo che si dovrà procedere a un taglio delle spese.

Cazeneuve ha  anche spiegato che l’Amministrazione fiscale da giugno ha ricevuto oltre 6.500 dichiarazioni volontarie dai contribuenti francesi con attività detenute all’estero per regolarizzare la loro situazione fiscale.

L’aumento record è legato alla decisione del governo di ridurre temporaneamente le sanzioni, per incoraggiare i contribuenti a regolarizzare la propria situazione.  Il governo punta a recuperare circa 1 miliardo dalla lotta all’evasione fiscale.

Questa voce è stata pubblicata in World News e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.