Indagine Ue per aiuti di stato su Gibilterra

gibilterra1La Commissione europea ha avviato un’indagine sul nuovo regime fiscale delle imprese di Gibilterra per verificare se infrange le regole sugli aiuti di Stato dell’Unione Europea, favorendo talune imprese, in particolare le società “off-shore”, cioè quelle che non hanno sede a Gibilterra.

L’indagine si concentrerà in particolare sull’esenzione dell’imposta societaria per i redditi negativi come le royalties e gli interessi.

L’isola britannica ha introdotto il nuovo regime fiscale nel 2010. Colpirebbe tutti i redditi in ingresso o che sono maturati a Gibilterra, ma concede un’esenzione per il reddito negativo, indipendentemente da dove si trova la fonte del reddito.

L’indagine della Commissione arriva in risposta a una denuncia dalla Spagna del giugno 2012 , in cui si sostiene che il regime fiscale di Gibilterra dà un vantaggio alla società “offshore”.

Gibilterra ha modificato le sue leggi nel luglio 2013 abrogando l’esenzione per gli interessi su prestiti interaziendali superiori a 100 mila sterline all’anno.  Ciò nonostante, la Commissione valuterà se l’esenzione ha infranto le regole sugli aiuti di stato quando era ancora in vigore.

Tags