Italia-Isola di Man, firmato accordo

isola-di-manL’Italia e l’Isola di Man hanno firmato a Londra un trattato per lo scambio di informazioni fiscali. L’accordo sottoscritto dall’ambasciatore italiano Pasquale Terracciano e dal ministro del Tesoro di Man, William Edward Teare, prevede che le autorità competenti possano avviare lo scambio delle informazioni prevedibilmente rilevanti per assicurare la corretta applicazione delle disposizioni, convenzionali e nazionali, relative a ogni imposta applicata in ciascuno degli ordinamenti coinvolti.

L’Accordo firmato a Londra è basato sul modello TIEA (Tax information exchange agreement) predisposto in sede di Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE), nell’ambito dei lavori sulla trasparenza fiscale.

Il Trattato con il Governo dell’Isola di Man è pertanto in linea con gli orientamenti condivisi dall’Italia nelle diverse sedi internazionali (G20-OCSE Global Forum on Taxation e Unione europea) in materia di potenziamento degli strumenti di contrasto del fenomeno dell’evasione fiscale e ha lo scopo di favorire la cooperazione tra le amministrazioni fiscali delle Parti con uno scambio di informazioni che garantisca un adeguato livello di trasparenza. Analoghi Trattati sono già stati firmati con le autorità di Jersey, Guernsey, Bermuda, Cayman e Gibilterra.

Questa voce è stata pubblicata in Paradisi fiscali e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.