Jersey, taglio di tasse nel 2014

isola-jerseyIl bilancio statale 2014 dell’Isola di Jersey prevede la riduzione dell’aliquota marginale sulle detrazioni per l’imposta sul reddito delle persone fisiche dal 27 per cento al 26 per cento.

Tale aliquota ha la funzione di ridurre l’imposta dovuta da percettori di redditi bassi e medi. Una sua riduzione ridurrebbe il debito d’imposta a circa l’84 per cento dei contribuenti (circa 40 mila famiglie) per un valore di 7,8 milioni di sterline.

Il bilancio di previsione prevede anche un aumento delle soglie di reddito per accedere all’esenzione fiscale. Un taglio alle imposte di ben 2,5 milioni che riguarderebbe l’84 per cento dei contribuenti .

Fra le altre misure previsto anche un aumento a 3 mila sterline dell’importo della detrazione fiscale a favore di genitori che hanno figli che accedono all’istruzione superiore. La misura massima di tale detrazione ammonterebbe a 9 mila sterline. Di questa nuova misura potrebbero beneficiare più di mille famiglie a reddito medio-basso.

Nell’annunciare il bilancio 2014, il Ministro del Tesoro, Philip Ozouf , ha dichiarato: «Questo è un bilancio che taglia le tasse, investe in infrastrutture essenziali per il beneficio a lungo termine della nostra Isola e restituisce risorse ai cittadini che hanno superato momenti di difficoltà economica. Si tratta di un bilancio che aiuta la crescita economica, la creazione di posti di lavoro, la qualità dell’istruzione e dell’assistenza sanitaria».

Questa voce è stata pubblicata in Paradisi fiscali e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.