Mongolia, novità su investimenti esteri

ulan_bator_mongoliaIl Parlamento mongolo ha approvato una nuova legge sugli investimenti esteri destinata a introdurre una tassa stabile e un contesto normativo certo per gli investitori diretti stranieri.

La nuova legge entrerà in vigore il 1 ° novembre 2013 e abrogherà le norme sugli investimenti esteri, emanata nel maggio 2012.

Prendendo atto del calo degli investimenti diretti esteri in Mongolia, in particolare nell’estrazione del rame e del carbone, vitali per il suo sviluppo economico, la nuova legge prevede incentivi su Iva, sulle tasse sul reddito delle società, royalties minerarie e i dazi doganali saranno “stabilizzati” per gli investitori esteri per un periodo da 5 a 15 anni , a seconda della quantità e la localizzazione degli investimenti.

Se le aliquote fiscali dovessero nel frattempo essere aumentate, la tassazione resterebbe comunque invariata per questo tipo di investimenti.

Se le aliquote fiscali dovessero diminuire il piano di investimenti potrebbe beneficiare di tale riduzione.

Questa voce è stata pubblicata in World News. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.