Malta-Liechtenstein, firmato accordo fiscale

corporate_tax1Il ministro degli Esteri del Liechtenstein Aurelia Frick e il suo omologo maltese George Vella hanno recentemente firmato a New York un accordo bilaterale sulla doppia tassazione in materia di imposte sul reddito e sui patrimoni.

Il trattato ricalca nei sui elementi essenziali le linee guida ispirate al modello di convenzione Ocse in materia. L’accordo contiene disposizioni in materia di benefici fiscali per i Fondi pensione del Liechtenstein, onlus e fondi di investimento.

Entrambi i paesi hanno concordato di rinunciare alle ritenute alla fonte su dividendi, interessi e royalties. Inoltre, il trattato garantisce il diritto alla tassazione delle persone fisiche, e comprende una clausola di scambio di informazioni in conformità con gli standard internazionale. La residenza dei trust è regolata separatamente.

Infine è prevista una clausola arbitrale per garantire che, nel quadro di un determinato processo, una soluzione giudiziale sia vincolante per entrambi gli Stati partner in caso di controversia sull’interpretazione o l’applicazione, aumentando in tal modo la certezza del diritto per gli investitori.

L’accordo richiede l’approvazione parlamentare delle due giurisdizioni contraenti. Non sono necessari provvedimenti legislativi supplementari sono necessarie per l’attuazione del trattato, che dovrebbe applicarsi dal 1 ° gennaio 2014.

Dopo la conclusione di questo accordo, il governo del Liechtenstein ha sottolineato il suo impegno per l’ulteriore espansione della rete di accordi del Principato, sia all’interno e sia di fuori dall’Europa.

Questa voce è stata pubblicata in Paradisi fiscali e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.