Nikkei in ribasso (-1,1%), crollano Toshiba e Nikon

borsa-tokyo-116-324L’indice Nikkei della Borsa di Tokyo ha chiuso in netto ribasso dell’1,13% a 19.238,98 punti. Il mercato azionario giapponese e’ apparso oggi debole nonostante i precedenti progressi di molte Borse occidentali, capitanati dai nuovi record a Wall Street, tra realizzi di profitto dopo i guadagni delle ultime sessioni che avevano portato l’indice vicino ai massimi del’anno. Gli investitori mostrano un atteggiamento di cautela in vista dell’imminente audizione della presidente della Federal Reserve Janet Yellen, mentre alcuni singoli titoli soffrono pesantemente per motivi specifici. Il dollaro risulta in ribasso ed e’ tornato vicino a quota 113 sullo yen, accelerando la parabola discendente dopo la notizia delle dimissioni del consigliere per la sicurezza nazionale Usa Michael Flynn. Il che ha appesantito ulteriormente la Borsa nipponica nella fase finale delle contrattazioni. In forte calo il titolo di Nikon (fin del 15%), dopo che l’azienda ha pronosticato un aumento del 50% delle perdite attese nell’esercizio a causa della frenata della domanda di fotocamere digitali e altri prodotti di immagini, oltre a un incremento degli oneri di riassetto. Cedono anche le azioni di Toshiba (sospese per eccesso di ribasso), dopo che il gruppo ha rinviato le comunicazioni di bilancio attese per oggi: secondo indiscrezioni, il gruppo si appresterebbe ad avvertire gli investitori di essere a rischio crack in seguito alle ingenti perdite accusate nel business nucleare negli Stati Uniti.

Fonte: Il Sole 24 Ore