Rimborsi rapidi per i disoccupati

Il dl «Fare» ha introdotto una misura per velocizzare i rimborsi fiscali a favori dei disoccupati. I contribuenti che non hanno più un datore di lavoro e che vantano un credito nei confronti dell’erario possono presentare il modello 730 ottenendo così in tempi rapidi il rimborso delle imposte in eccesso già versate.

Dal 2 al 30 settembre 2013, chi ha percepito redditi da lavoro dipendente o assimilati nell’arco del 2012, ma nel frattempo ha perso il posto ed è rimasto disoccupato, potrà presentare il modello 730 a un Caf o a un intermediario abilitato.

Così facendo può ottenere entro l’anno il rimborso delle imposte a credito che verranno restituite direttamente dall’Agenzia delle Entrate. Non solo: per velocizzare ulteriormente i tempi è possibile comunicare il proprio Iban per ricevere i rimborsi direttamente sul conto corrente bancario o postale.

A tale scopo è necessario comunicare le coordinate bancarie all’Agenzia delle Entrate compilando l’apposito modello disponibile sul sito internet dell’amministrazione (www.agenziaentrate.it),

Questa voce è stata pubblicata in Fisco dal Mondo. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.