Studi di settore, ecco le novità

Pronte le linee guida per gli studi di settore nel 2012. Dall’applicazione dei nuovi indicatori di coerenza all’esclusione dall’obbligo di invio del modello degli studi per i contribuenti colpiti dal sisma del maggio 2012 che dichiarano specifiche cause di esclusione (misura che fa parte del pacchetto delle semplificazioni fiscali presentate nella conferenza stampa del 3 luglio).

Sono solo alcuni dei chiarimenti sull’applicazione degli studi di settore per il periodo d’imposta 2012 forniti dalla circolare n. 23/E. Il documento di prassi illustra le novità che
riguardano i 68 studi di settore approvati con la pubblicazione dei Decreti del Mini
stro dell’Economia e delle Finanze del 28 dicembre 2012, così suddivisi per categorie:

– 12 studi per il settore delle manifatture;
– 23 studi relativi al settore dei servizi;
– 12 studi per i professionisti;
– 21 studi per il commerci.

Tags