Borse europee deboli dopo vittoria Macron. A Milano vendite sul lusso

Emmanuel Macron Celebrates His Presidential Election Victory At The LouvreLe Borse europee, dopo una partenza incerta, si muovono intorno alla parità all’indomani della vittoria di Emmanuel Macron contro Marine Le Pen per la conquista dell’Eliseo. Una vittoria più ampia delle aspettative – oltre il 66% delle preferenze rispetto al quasi 34% raggiunto dalla rappresentante del Front National -, ma di fatto già scontata dai mercati finanziari. L’euro scende sotto quota 1,10 dollari; il petrolio prova ancora a risalire. A Parigi l’indice Cac 40 cede lo 0,35%, in flessione Londra -0,10%, sulla parità Francoforte +0,02%. A Milano l’indice principale segna un calo dello 0,21% a 21.437 con lo spread tra Btp decennali e Bund a 180 punti base. A Piazza Affari frena il settore del lusso con Moncler -2,06%, Ferragamo -1,18% e YNap -1,02%. Vendite su Exor -1,30%; in rosso anche Stm -1,06% e Tenaris -0,99%. Debole il comparto bancario: acquisti su Ubi Banca +0,59%, Bper +0,57%, Mediobanca e Intesa Sanpaolo entrambi i titoli +0,49%; debole invece Unicredit -0,12%. In luce Azimut che guadagna l’1,12%.

Fonte: Adnkronos

Questa voce è stata pubblicata in Attualità dal mondo, World News e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.