Ue, Spagna e Grecia nel mirino

L’esecutivo comunitario è intervenuto per richiedere alcune modifiche ed evitare il ricorso alla Corte di giustizia commissione Ue a Spagna e Grecia. In particolare è stata richiesta la modifica della normativa fiscale che si applica ai dividendi esteri, l’eliminazione della tassazione discriminatoria nei riguardi del latte e delle carne.

Con queste due motivazioni la Commissione europea ha chiesto ai due paesi di intervenire, nel termine di due mesi, apportando le necessarie modifiche alle rispettive normative fiscali. In caso contrario, la Commissione potrà ricorrere all’intervento della Corte di giustizia dell’Unione europea per dirimere entrambe le due questioni.

Tags