Fmi, nega sì a patrimoniale

fmi1Il Fondo Monetario Internazionale (Fmi) ha rilasciato una dichiarazione per negare le voci che gli attribuiscono una posizione a favore di una tassazione sui patrimoni.

Nella sua relazione del mese di ottobre, l’Fmi sembrava suggerire alle economie avanzate un rialzo delle imposte sui ceti più abbienti per ridurre il deficit di bilancio e attenuare le crescenti diseguaglianze. In particolare si sosteneva che con un aumento del 10 per cento delle aliquote applicate nei 15 paesi membri della zona euro, si sarebbe portato il deficit ai livelli pre-crisi.

Tuttavia, il direttore ad interim del Dipartimento Affari fiscali del Fondo monetario internazionale, Sanjeev Gupta, ha dichiarato che la relazione aveva carattere analitico e “non dovrebbe essere intesa come una proposta politica del Fondo, che non esiste”.

Questa voce è stata pubblicata in World News. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.