Il fisco belga sequestra beni di Tapie

tapieIl fisco belga, su richiesta della Francia, ha sequestrato una parte del patrimonio di Bernard Tapie, l’uomo d’affari francese incriminato per truffa in un caso che ha coinvolto anche Christine Lagarde.

Il sequestro, riporta il sito del quotidiano Le Soir, è avvenuto nell’ambito della cooperazione nel recupero delle imposte che vige in Ue, in virtù della quale la Francia ha presentato domanda d’assistenza al Belgio il 6 settembre e solo quattro giorni è scattato il sequestro dei beni di Tapie.

I guai di Tapie col fisco sono numerosi: l’ultima è l’incriminazione a giugno per truffa organizzata nell’ambito dell’inchiesta sull’arbitrato che gli ha permesso di ricevere un risarcimento da 403 milioni di euro in un contenzioso con la banca Credit Lyonnais, caso in cui è coinvolta anche la Lagarde.

Tapie è anche accusato di aver evaso tasse dal 1989 al 1991 e anche i suoi beni in Francia, come la mega villa di S.Tropez sono stati sequestrati.

Questa voce è stata pubblicata in Attualità dal mondo. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.