L’Europa sale in attesa del lavoro Usa

bce2Indici in rialzo nel Vecchio Continente, all’indomani della giornata della Bce in cui Mario Draghi ha evidenziato che ci sono meno rischi per la crescita europea, e con gli investitori che si stanno già concentrando sulla prossima settimana quando è attesa (al 90%) la decisione di un rialzo dei tassi da parte della Fed. Oggi il mercato si concentrerà sul dato chiave sul mercato del lavoro Usa di febbraio, da sempre molto seguito dalla banca centrale americana nelle sue decisioni. Ieri la Bce ha anche rivisto al rialzo le stime sia per l’inflazione che per il Pil 2017 e 2018, ma soprattutto ha indicato che prosegue la lenta e graduale rimozione dell’accomodamento monetario: è stato eliminato il riferimento al possibile utilizzo di tutte le misure a disposizione e non sono state prorogate le operazioni Tltro, l’ultima delle quali si svolgerà questo mese. Gli operatori, a questo punto, ipotizzano un primo rialzo dei tassi Bce nel marzo 2018. In questo contesto,tassi in rialzo sull’obbligazionario, mentre l’euro ha recuperato quota 1,06 sul dollaro. Risale leggermente il prezzo del greggio dopo i forti cali delle ultime due sedute.

Fonte: Il Sole 24 ore

Tags